Eh sì, è proprio così!

Semplice dire “compriamo una sauna”!

Ma quale? Tradizionale, finlandese, infrarossi, biosauna, con cromoterapia, aromaterapia… insomma, vediamo di fare un pò di chiarezza!

Partiamo con il dire che il principio di tutte le saune è il calore secco, ma la fonte può variare; possiamo avere un generatore elettrico, una stufa a legna, dei pannelli a raggi infrarossi. Le differenze quali sono?

Ecco le principali:

SAUNA TRADIZIONALE

  • temperatura 90/100 gradi
  • 20/30 minuti circa per raggiungere il picco massimo di calore
  • consumi a partire da 4 kw (picco massimo)
  • piccola manutenzione per stufa con pietre laviche o stufa a legna
  • effetti benefici a livello epidermico

 

SAUNA INFRAROSSI

  • temperatura 50/70 gradi
  • pochi minuti per raggiungere la temperatura massima
  • consumi a partire da 3 kw (picco massimo)
  • nessuna manutenzione
  • effetti a livello subcutaneo (fino a 5 mm)

 

Ma cosa sono esattamente i raggi infrarossi? Gli infrarossi sono una parte dello spettro elettromagnetico che colpiscono il corpo con diverse lunghezze d’onda misurate in nanometri. Irraggiano un calore simile ai raggi del sole e a quello prodotto dal corpo umano. Sono quindi i raggi più comuni in natura e quelli che presentano i benefici maggiori; basti pensare che vengono utilizzati anche nelle incubatrici dei neonati.

Ogni tipo di sauna poi si può trasformare in BIOSAUNA, aggiungendo un elemento che porti un pò di vapore all’interno della cabina, ad esempio il classico secchiello con acqua da versare sopra le pietre laviche.

Si possono ovviamente personalizzare tutti i modelli con misure, legno, accessori sempre diversi, come la cromoterapia, aromaterapia, porta bevande, panche e sedute ergonomiche, pareti in sale, pietra o vetro e tutto quello che la vostra immaginazione vi suggerisce!

Ora avete qualche idea in più?

Stay tuned e.. buon relax!